E' BELLO CON TE

ebelloconte

Il giorno 20 settembre al Convitto Sacro Cuore, Udine, grazie all’invito della nostra Superiora Provinciale, suor Anna Maria Volpato, c’è stato l’incontro delle animatrici vocazionali con la presenza delle sorelle del Consiglio Provinciale.  Questo incontro è iniziato con un momento di preghiera e con alcune riflessioni di Suor Anna Maria, che ci ha sollecitate a prendere coscienza dell’importanza di “vivere con passione e speranza l’oggi”, curando con attenzione l’ascolto della Parola di Dio, e coltivando la perseveranza, grazie alla quale affrontare e accogliere i nostri limiti, certe della presenza del Signore in noi nel nostro quotidiano. Suor Anna Maria ci ha anche annunciato il tema della 52° Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni, proposto dall’Ufficio Nazionale per la pastorale delle vocazioni: “Vocazioni e santità: toccati dalla bellezza” (EG 167; 264), con lo slogan “E' Bello con te”. Infine, espresso altri motivi di preghiera e di impegno per l’anno 2015 che sarà “l’anno della Vita consacrata”, come annunciato da Papa Francesco, e “l’anno di preparazione al nostro Capitolo Provinciale”. Tutto questo diventa per la nostra famiglia religiosa motivo di riflessione personale, di stimolo, di ricerca del nostro essere consacrate, del nostro essere, oggi, nella Chiesa con lo specifico carisma di Francescane Missionarie del Sacro Cuore.
L’incontro è proseguito con il dialogo, nella condivisione di varie e diverse riflessioni di ciascuna partecipante su come concretamente impegnarci per il nuovo anno pastorale nel servizio di animazione vocazionale; importante per tutte è stato il percorso formativo approfondito nel precedente anno pastorale, che ci ha permesso una maggiore conoscenza tra noi e ci ha aiutato ad approfondire la nostra vocazione e questo è indispensabile per poter parlare ad altri di vocazione. Un altro punto che è emerso è stato riconoscere l’urgenza del bisogno di Dio che il nostro mondo sente anzitutto come fame spirituale e valoriale. I giovani e moltissime persone da noi si aspettano di trovare ascolto, sicurezza, rispetto, in una parola di scoprire in noi Gesù. Inoltre, è stata sottolineata l’importanza di sentirci effettivamente tutte animatrici vocazionali, anche in riferimento a quelle suore che non sono presenti nel gruppo di animatrici, perché tutte siamo responsabili di testimoniare nella nostra vita e missione la gioia del sì fedele, come ci indica il numero 6 della Lettera Circolare ai consacrati e alle consacrate Rallegratevi:
Chi ha incontrato il Signore e lo segue con fedeltà è un messaggero della gioia dello Spirito.
« Solo grazie a quest’incontro o re-incontro con l’amore di Dio, che si tramuta in felice amicizia, siamo riscattati dalla nostra coscienza isolata e dall’autoreferenzialità ». La persona chiamata è convocata a se stessa, cioè al suo poter essere. Forse non è gratuito dire che la crisi della vita consacrata passa anche dall’incapacità di riconoscere tale profonda chiamata, anche in coloro che già vivono tale vocazione. [...] Un cammino quotidiano, personale e fraterno, segnato dallo scontento, dall’amarezza che ci serra nel rammarico, quasi in una permanente nostalgia per strade inesplorate e per sogni incompiuti, diventa un cammino solitario. La nostra vita chiamata alla relazione nel compimento dell’amore può trasformarsi in landa disabitata. Siamo invitati ad ogni età a rivisitare il centro profondo della vita personale, laddove trovano significato e verità le motivazioni del nostro vivere con il Maestro, discepoli e discepole del Maestro.
L’autentico contributo di ciascuna, sicuramente ispirato dal Signore, ha fatto emergere l’amore per la nostra famiglia religiosa e il desiderio di portare la buona novella e la gioia della consacrazione nel nostro quotidiano a qualsiasi persona incontriamo. sensibile
Ci siamo affidate alla fine dell’incontro alla Vergine Maria; lei, Donna dal cuore grande, aiuti con affetto di Madre, le segrete attese di ogni persona, che cerca il senso autentico della propria chiamata e incoraggi con cuore di Madre il profondo desiderio di ogni vita, che possa essere dono e servizio nella Chiesa.

Sul nostro sito utilizziamo solo cookie tecnici e di analisi per il corretto funzionamento e non utilizziamo cookie di profilazione o di terze parti. Grazie alla normativa UE , siamo obbligati a chiedere il vostro consenso. Si prega di accettare i cookies e per il caricamento delle informazioni, proprio come qualsiasi altro sito su Internet . Utilizzando il nostro sito web si accetta la nostra Privacy Policy e Termini di servizio. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Cookie Law.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information